Regolamento

REGOLAMENTO MOSTRE MERCATO

Si fa presente che i soci partecipanti sono tenuti all’osservanza di questo regolamento,  pena l’esclusione dai prossimi mercati, e ritiro della tessera associativa.

1. Il montaggio deve essere effettuato entro l’orario di apertura del mercato. Si richiede puntualità.
Chi dovesse ritardare, per qualche imprevisto, è tenuto ad avvisare telefonicamente.

2. Gli espositori devono rispettare le postazioni assegnate.

3. Ogni espositore deve montare il gazebo del colore e la metratura richiesti.
I gazebo forniti dall’associazione devono essere trattati e tenuti con cura; se a fine mercato un gazebo risultasse danneggiato, per dolo o incuria, la persona responsabile sarà obbligato alla riparazione.

4. Gli artigiani sono obbligati a esporre soltanto i manufatti realizzati da loro stessi, che rientrano nei parametri accettati dall’associazione.
Qualora l’associazione dovesse trovare non idonei alcuni prodotti esposti, l’espositore sarà obbligato a rimuoverli.

5.  Qualora le condizione atmosferiche non siano buone, gli espositori dovranno comunque presentarsi sul posto, dove verrà deciso tutti insieme il da farsi.

6. Almeno un metro dell’esposizione, ben visibile, dovrà essere dedicato alla lavorazione sul posto.

7. Sarà cura individuale e collettiva garantire la pulizia degli spazi che utilizzeremo durante le nostre attività

8. Esortiamo  tutti a curare il più possibile l’estetica del proprio stand, sia nell’esposizione che nelle coperture: evitare di lasciare scoperte le gambe dei tavoli, scatole e scatoloni in giro, ecc.

9.  La prenotazione dello spazio può essere disdetta entro e non oltre due giorni precedenti allo svolgimento del mercato. Tutti coloro che non si dovessero presentare senza aver avvisato (anche in caso di condizioni atmosferiche disastrose) o che dovessero avvisare in ritardo, saranno tenuti a pagare la totale quota del mercato durante l’edizione successiva.
Si ricorda, infatti, che lasciare un posto vuoto all’interno del mercato significa, renderlo brutto e discontinuo, significa aver fatto pagare inutilmente metri di suolo pubblico in più e, soprattutto, aver privato qualcun altro della possibilità di esporre.

10. Non richiediamo pagamenti anticipati, ma la totale quota del mercato dovrà essere pagata durante il primo giorno di svolgimento del mercato.

11. Per l’illuminazione si potranno utilizzare esclusivamente lampade a basso consumo.
E’ vietato l’uso di stufe o di altri apparecchi elettrici ad alto assorbimento.

12. La responsabilità relativa ad eventuali danni a cose o persone causati durante lo svolgimento del mercato e durante il montaggio e lo smontaggio dell’esposizione sarà individuale.

Si ricorda che l’organizzazione dei mercati e l’esistenza stessa di “Prendi l’arte” è frutto di un lavoro continuo e volontario, da cui nessuno ricava un guadagno; ci si aspetta, dunque, sostegno e collaborazione da parte dei soci.            

Contattaci per maggiori informazioni